E’ stata creata grazie all’ ingegno di Matech, ramo d’ azienda del parco tecnologico padovano Galileo, un nuovo incarto biodegradabile per avvolgere i salumi in alternativa all’ inquinante polietilene.

Questa carta è ricoperta da uno strato sottile (12 millesimi di millimetro)  di Pbs cioè polibutilene succinato, che si ottiene per fermentazione batterica da cellulosa e biomasse vegetali.

https://www.galileovisionarydistrict.it/

 

Categorie: News